L'uva fa male ai cani?

2022-06-17



L'uva, un frutto molto comune, viene consumata in quasi tutte le famiglie durante l'estate. Quando mangiate l'uva, quando il vostro cane vi gira intorno, gli gettate casualmente qualche acino da mangiare? Molti proprietari di cani alle prime armi scelgono di darne un po' ai loro cani, ma avete mai pensato alle conseguenze del consumo di uva? Se si va a capire, si può fare del male al cane.
Ogni estate, ci sono sempre tanti esempi di avvelenamento da uva dopo che l'uva è arrivata sul mercato, ricordo che l'anno scorso una bambina ha dato al proprio cane un intero grappolo d'uva e poi ha lasciato il cane a casa per uscire da sola! Quando è tornata a casa ha scoperto che il cane aveva gravi sintomi di vomito. Il risultato è stato un'insufficienza renale acuta e il colpevole era rinchiuso nel grappolo d'uva. È stata anche una fortuna che questa bambina sia stata inviata in tempo, altrimenti il cane avrebbe avuto bisogno di un trattamento di dialisi se la situazione fosse stata più grave.

I. Poi vi dirò perché i cani non dovrebbero mangiare l'uva e perché alcuni cani stanno bene se la mangiano.



I meccanismi tossicologici dell'uva e dell'uvetta sono ancora indeterminati. Sembra che contengano agenti nefrotossici o reazioni corporee idiosincratiche che portano a shock ipoemolitico e ischemia renale.
Esiste anche un'ampia variazione nella tolleranza dei cani ai frutti a base di uva e alla frutta secca. Alcuni studi hanno rilevato che l'uva passa ha maggiori probabilità di causare avvelenamento negli animali domestici rispetto all'uva fresca.
L'uva fresca è tossica a dosi comprese tra 19,6 g e 1480,4 g/kg, mentre l'uvetta è generalmente tossica a dosi comprese tra 0,16 e 0,7 OZ. Studi sperimentali hanno anche dimostrato che più uva si consuma, più è tossica, ma alcuni cani hanno mangiato un chilogrammo di uva passa senza alcun segno di tossicità.
Posso dare al mio cane l'uva? No! Fa male al cane.
Questo crea una situazione in cui alcuni cani mangiano e hanno problemi e altri mangiano e stanno bene! Ma mangiare uva, con o senza sintomi di avvelenamento, non è raccomandabile! Poiché ogni individuo ha una soglia di avvelenamento, una volta raggiunta la soglia si manifestano i sintomi dell'avvelenamento. Inoltre, l'uva può causare avvelenamento in una gamma così ampia di dosi, quindi se la si somministra ora senza avvelenamento, se un giorno la si somministra a sufficienza, i sintomi di avvelenamento appariranno immediatamente!

Colpisce il sistema nervoso e appare letargico.
Innanzitutto, dal punto di vista dei componenti dell'uva, c'è un componente che influisce direttamente sul sistema nervoso e appare addirittura svogliato. In questo caso, mangiare uva è anche un fenomeno che può far sentire i proprietari di animali domestici molto sorpresi. Dopo tutto, non pensavano che il cane avrebbe mangiato uva in questo modo. Se si somministra 1-2 da sola, non ci saranno grandi effetti, ma ricordate di non continuare a somministrarla.

Influisce sul sistema gastrointestinale e provoca vomito e perdite.
L'uva non è facile da digerire per il delicato sistema gastrointestinale del cane. In questo momento, se si dà da mangiare uva al cane, si può influire direttamente sul sistema gastrointestinale; in breve tempo, si vedrà il cane vomitare continuamente, ma anche perdere costantemente, per poi scoprire che il vomito è uva, e l'aspetto abituale dell'enterite è relativamente simile, indicando che la situazione è molto grave.

Influenza il sistema dell'appetito e la situazione di inappetenza.
Dal punto di vista della dieta, una volta che il cane ha mangiato l'uva, in seguito, ci sarà un continuo calo dell'appetito, che è anche un grande impatto sul sistema dell'appetito, l'appetito continua a diminuire, anche quando si nutre, come metterlo lì, il pasto successivo per vedere è ancora lì, in pratica non si è mosso.

Si manifestano sintomi di disidratazione e, nei casi più gravi, di insufficienza renale.
Quando per sbaglio si dà da mangiare al cane più uva in estate, in genere entro tre giorni si verifica la disidratazione dell'intero foglio; a questo punto, se si tratta di casi particolarmente gravi, si verifica l'insufficienza renale. Se si verifica, lascerà lentamente questo mondo e, naturalmente, c'è la possibilità di uremia.

Inizialmente si pensava che l'idea che i cani non dovessero mangiare l'uva o gli alimenti lavorati con l'uva fosse solo un detto popolare, ma ora è stato confermato che l'uva passa e l'uva sono effettivamente tossiche per i cani. L'uva, di qualsiasi tipo, è dannosa per qualsiasi razza di cane. Inoltre, ne basta una quantità minima per causare seri danni al cane.

Alcuni cani sono naturalmente attratti dall'uva e dall'uvetta, sia essa conservata in dispensa o nel vigneto, e la cercano. Sfortunatamente, i proprietari di animali domestici usano l'uva passa anche come bocconcino per l'addestramento e alcuni la usano come alternativa per uno spuntino sano.

L'uva fa male ai cani?




II. Tossicità dell'uva



Il Database sulla tossicità animale può aiutare a capire la tossicità dell'uva. In alcuni casi di insufficienza renale improvvisa, ai cani è successa la stessa cosa: tutti hanno mangiato uva o uvetta prima della comparsa dell'insufficienza renale. Le storie di cani che si sono ammalati a causa dell'uva sono numerose, tra cui quella di un Labrador retriever di 65 kg che si è ammalato gravemente dopo aver mangiato una scatola di 12 grammi di uva passa.

I pericoli dei dolcetti di Capodanno, l'uva è velenosa per i cani e anche l'uva passa
I danni per i cani causati dall'uva o dall'uvetta non si limitano alla tossicità; la dimensione della porzione può essere una porzione di uva o di uvetta, un acino d'uva o un'uvetta, o un grammo. L'uva passa, la versione essiccata dell'uva, sembra essere più dannosa per i cani. I ricercatori stanno ancora cercando di determinare quali siano le effettive tossine della frutta per i cani, che sono ancora sconosciute. Alcune potenziali possono includere micotossine (tossine fungine), pesticidi, erbicidi o metalli pesanti.

Sintomi di avvelenamento
Vomito e comportamento nervoso (iperattivo) subito dopo l'ingestione dell'uva entro 24 ore, e può verificarsi anche diarrea. Il vomito e le feci possono contenere uva o uvetta parzialmente non digerita.
Il pericolo dei dolcetti di Capodanno è che l'uva è velenosa per i cani, anche se si tratta di uva passa.
Dopo 24 ore, il cane può diventare anoressico e letargico. Inoltre, l'addome può essere doloroso e il cane può smettere di bere e urinare. Alla fine, questo può portare a un'insufficienza renale. Senza un trattamento aggressivo, molti cani muoiono. Se si notano questi sintomi nel cane, è importante contattare immediatamente il veterinario per rimuovere le tossine dal corpo del cane.
Trattamento
Se l'uva o l'uvetta sono state ingerite entro 2 ore, il veterinario rimuoverà le tossine dall'organismo facendo qualcosa per far vomitare il cane, quindi applicherà del carbone attivo per assorbire le tossine rimaste nell'organismo. Il cane dovrà inoltre sottoporsi a un'aggressiva terapia di fluidi per via endovenosa per mantenere la salute dei reni. A seconda della situazione, il cane potrebbe anche aver bisogno di ulteriori farmaci per i reni. Se i proprietari sospettano che il loro animale abbia consumato uva o uvetta, indipendentemente dalla quantità ingerita, è importante contattare immediatamente il veterinario.

Tre alimenti comuni che i cani non dovrebbero mangiare



1. Caffeina, teobromina e teofillina, come il comune cioccolato, il caffè, il tè e altri prodotti contenenti ingredienti simili. Questi prodotti possono influenzare il flusso sanguigno al cervello del cane, con conseguenti malattie cardiache e altri problemi fatali. Maggiore è la purezza del cioccolato e il contenuto di teobromina, maggiore è il pericolo per il cane.

2. Gli effetti dell'alcol sui cani sono simili a quelli dell'avvelenamento da alcol nell'uomo. Tuttavia, poiché i cani sono più piccoli degli esseri umani, la dose di avvelenamento sarà inferiore a quella degli esseri umani, con conseguenti anomalie del metabolismo e del funzionamento di tutti gli organi del corpo e persino la morte nei casi più gravi.

3. Nicotina, come sigarette, marijuana, ecc. Piccole dosi di nicotina possono stimolare i nervi autonomi di tutto l'organismo e grandi dosi di nicotina possono bloccare la trasmissione degli impulsi tra i gangli autonomi e muscolari. Le manifestazioni iniziali sono salivazione, movimenti respiratori eccitatori e tachicardia. I sintomi intermedi sono vomito, diarrea, tremori muscolari, respirazione superficiale fino alla paralisi e alla morte per depressione respiratoria nelle ultime fasi dello sviluppo.
4. Una quantità moderata di vitamina A può favorire lo sviluppo degli occhi del cane, ma un'assunzione eccessiva di vitamina A può causare avvelenamento da vitamina A, con conseguente perdita di pelo, danni alle ossa degli arti, zoppia, gengivite e perdita dei denti. Pertanto, si raccomanda di somministrare cibo a base di fegato una volta ogni mezzo mese.

5. Cipolle e aglio contengono dimetilsolfossido, che può distruggere i globuli rossi e causare anemia nei cani.

6. L'eccesso di sale Gli ioni sodio e cloruro sono importanti per mantenere l'equilibrio dei liquidi, ma l'eccesso di sale può portare a uno squilibrio del metabolismo degli elettroliti nell'organismo e i cani berranno troppa acqua, causando nefrite e ipertensione. Occorre prestare particolare attenzione al fatto che il contenuto di sale del normale cibo per cani è sufficiente per i cani, mentre il contenuto di sale degli avanzi nella dieta umana è gravemente eccessivo.
  • Classificazione degli articoli:Alimentazione dei cani
  • Numero di visualizzazioni:129 Orari di navigazione
  • Data di rilascio:2022-06-17 16:52:19
  • Collegamento dell'articolo:https://it.petzuo.com/Alimentazione-dei-cani/Luva-fa-male-ai-cani
  • Condividi a:

    Questo articolo ti è utile?

    commento

    ricerca