I gatti possono bere il latte? Perché alcune persone dicono che i gatti possono bere il latte?

2022-06-17



Prima di avere un gatto, la percezione fissa dei gatti era che i gatti e il latte fossero una coppia perfetta. Soprattutto in TV, si vedono spesso filmati in cui si dà da mangiare il latte ai gatti randagi.
Ma dopo aver preso un gatto, si è scoperto che c'è sempre stata una controversia sul fatto che i gatti possano bere il latte.
Alcuni proprietari ritengono che i gatti non possano bere il latte e che abbiano la diarrea dopo averlo bevuto.
Alcuni proprietari pensano che i gatti possano bere il latte e che i loro gatti lo abbiano bevuto dall'infanzia all'età adulta, senza alcun problema.
Chi ha ragione e chi ha torto? Il problema inizia con i gattini non ancora svezzati.

I. I gatti possono bere il latte o no?


I gattini appena nati hanno bisogno di bere il latte materno di mamma gatta e, mentre bevono il latte, il loro corpo secerne una quantità di lattasi sufficiente a scomporre gli enzimi del lattosio. Tuttavia, con lo svezzamento, la lattasi prodotta dall'organismo del gattino diminuisce gradualmente fino a non produrne più.

Quanto è utile la lattasi?
Nel caso degli esseri umani, le persone che ingeriscono lattosio hanno bisogno della lattasi per scomporlo in zuccheri semplici prima che possa essere assorbito. Se il lattosio consumato non viene completamente scisso e assorbito per qualsiasi motivo, i sintomi digestivi che ne derivano sono chiamati intolleranza al lattosio.
Secondo alcuni dati, il 70% dei neri adulti, il 10-15% dei bianchi adulti e il 95% degli asiatici soffre di intolleranza al lattosio.
In Cina, secondo i ricercatori, l'incidenza del malassorbimento del lattosio negli adulti dopo aver bevuto latte vaccino è addirittura dell'86,7%, con un indice di intolleranza pari a 0,9.

Che cos'è il lattosio?
Il lattosio, che è un disaccaride composto da glucosio e galattosio, è un carboidrato unico presente nel latte umano e dei mammiferi. Durante la crescita e lo sviluppo di neonati e bambini, il lattosio non solo fornisce energia, ma partecipa anche al processo di sviluppo del cervello. Inoltre, il lattosio favorisce la produzione di alcuni batteri lattici nell'intestino umano, inibisce la crescita dei batteri di deterioramento e aiuta la motilità intestinale.
La maggior parte dei gatti sviluppa un'intolleranza al lattosio entro i 2 mesi di età e la reazione avversa più comune al consumo di latte è la diarrea.
I gatti sono carnivori e il loro organismo ha un'elevata richiesta di grassi e proteine. Il contenuto nutrizionale del latte non solo non soddisfa le esigenze dei gatti (dopo tutto, le mucche sono mangiatrici di erba), ma contiene anche un alto contenuto di lattosio, quindi come possono i gattini portarlo?

1. la maggior parte dei gatti è intollerante al lattosio.
Innanzitutto, vediamo cos'è l'intolleranza al lattosio.
Il lattosio è un disaccaride la cui molecola è composta da glucosio e galattosio. Ha un sapore leggermente dolce e non può essere assorbito direttamente dall'organismo, ma deve essere scomposto sotto l'azione della lattasi per essere assorbito. Pertanto, nei gatti privi di lattasi, dopo aver ingerito il lattosio, il lattosio non digerito entra direttamente nell'intestino crasso, stimolando una peristalsi più rapida dell'intestino crasso, causando sintomi come ronzii addominali e diarrea, chiamati intolleranza al lattosio.
Molti gattini sono soggetti a dissenteria (diarrea) dopo aver bevuto latte o latticini perché l'intestino del gatto manca di enzimi digestivi del lattosio e di enzimi del lattosio. Il lattosio contenuto nel latte non può essere fermentato nell'intestino e non può essere digerito dall'organismo; questo lattosio indigeribile provoca la moltiplicazione dei batteri, che invece assorbono l'acqua e causano la dissenteria, una situazione molto simile all'intolleranza al lattosio nell'uomo. Nei gatti adulti, l'enzima lattasi nel corpo è basso e diminuisce con l'età, quindi il lattosio del latte non può essere completamente digerito, con conseguente intolleranza al lattosio. Il lattosio viene anche fermentato da microrganismi nel canale intestinale posteriore, producendo gas e causando flatulenza e persino diarrea osmotica. La lunga catena di grassi del latte non è facilmente assorbita dai gatti e può portare a diarrea volumetrica, che è fatale per i gatti, soprattutto per i gattini.
Naturalmente, non tutti i cani e i gatti sono intolleranti al latte e una piccola percentuale può ancora digerirlo. Rispetto ai gatti di razza, i gatti meticci sono generalmente più ricettivi al latte.

2. La composizione nutrizionale del latte di gatto carnivoro e del latte di mucca erbivoro è molto diversa.
Il concetto di integrare l'alimentazione del gatto di famiglia è corretto, ma la somministrazione di latte è discutibile. Dopo tutto, i gatti, quando sono giovani, bevono il latte della madre, non quello della mucca.
In poche parole, il rapporto tra grasso del latte e lattosio nel latte di gatto e nel latte è diverso. La composizione del latte di gatto è caratterizzata da alti grassi, alte proteine e basso contenuto di lattosio, mentre il latte è a basso contenuto di grassi, basse proteine e alto contenuto di lattosio; per i gatti, il contenuto proteico del latte, in generale, non è sufficiente, e per l'alimentazione sono necessarie aggiunte supplementari come taurina, pesce, carne, ecc.

3. Alcuni gatti sono allergici alle proteine del latte.
Oltre ai sintomi gastrointestinali dell'intolleranza al lattosio, i gatti, soprattutto i gattini, possono essere allergici alle proteine del latte.
Il latte contiene circa 3 grammi di proteine per 100 ml, tra cui la caseina e le proteine del siero di latte. Entrambe queste proteine possono causare allergie. Quando la risposta immunitaria è troppo forte, un soccorso intempestivo può portare addirittura alla morte.
Ai gatti che non hanno diarrea a causa dell'assunzione di latte deve essere data acqua fresca da bere dopo aver bevuto il latte. Inoltre, se il latte viene tolto dal frigorifero, a volte può causare dissenteria nei gatti sotto lo stimolo del freddo, quindi il cibo dato ai gatti non dovrebbe essere troppo freddo e il cibo può essere riscaldato leggermente prima quando il tempo è freddo.

I gatti possono bere il latte? Perché alcune persone dicono che i gatti possono bere il latte?




II. Perché alcune persone dicono che i gatti possono bere il latte?


L'intolleranza al lattosio può essere influenzata anche dalle abitudini alimentari nel tempo e dalle differenze genetiche. Non si può escludere che una piccola percentuale di gatti si adatti al latte. I gatti orientali hanno maggiori probabilità di essere intolleranti al lattosio rispetto a quelli occidentali e i gatti di razza pura rispetto a quelli di razza mista.

Se il proprietario ha alimentato il gatto con latte fin dallo svezzamento e l'intestino tenue del gatto mantiene ancora in qualche misura la secrezione di lattasi, e il gatto non è intollerante al lattosio e non mostra sintomi di diarrea, allora il gatto è fortunato. (Ma se il gatto presenta diarrea una volta, interrompere immediatamente la somministrazione di latte).

Tuttavia, il proprietario non deve sentirsi felice, non deve somministrare spesso il latte al gatto, deve controllarne la quantità e non somministrare il latte al gatto come acqua potabile quotidiana. Altrimenti, a lungo andare, i reni del gatto ne saranno affaticati. Solo perché un gatto ama bere e può bere, non significa che sia un bene per la sua salute. Lo stesso vale per lo yogurt.

Inoltre, il latte ha una composizione nutrizionale unica. Anche per i gatti che sono abituati a bere il latte, i proprietari devono ricordarsi di dare ai loro gatti un'alimentazione supplementare. Per i gatti adulti che sono cresciuti, non è necessario somministrare il latte e i gatti grassi non hanno bisogno di berlo.

Va inoltre sottolineato ai proprietari che se si tratta di gattini appena raccolti (non so da quanto tempo siano stati svezzati), di gatti randagi o di gatti adulti, non devono correre il rischio di somministrare latte ai loro gatti. Non si tratta solo dell'intolleranza al lattosio, ma anche della possibilità che il gatto sia allergico alle proteine del latte.


III. Che tipo di latte dovrei dare al mio gatto?


1. Se il gatto viene acquistato, si consiglia di portarlo a casa almeno dopo lo svezzamento e le vaccinazioni (circa 3 mesi), in modo che possa mangiare da solo il dolce al latte di gatto per un'alimentazione più equilibrata.

2. Se si tratta di un gattino randagio adottato e deve essere alimentato manualmente, si consiglia di acquistare latte di capra in polvere a basso contenuto di lattosio.
  • Classificazione degli articoli:Alimentazione dei gatti
  • Numero di visualizzazioni:259 Orari di navigazione
  • Data di rilascio:2022-06-17 16:53:46
  • Collegamento dell'articolo:https://it.petzuo.com/Alimentazione-dei-gatti/I-gatti-possono-bere-il-latte-Perché-alcune-persone-dicono-che-i-gatti-possono-bere-il-latte
  • Condividi a:

    Questo articolo ti è utile?

    commento

    ricerca